Accertamento di compatibilità paesaggistica - Opere realizzate post apposizione vincolo ( per il territorio del parco del Ticino il riferimento è la L.R. n. 33 del 22/03/1980)  

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO ECOLOGIA


COSA OCCORRE FARE PER :  

Incaricare un tecnico abilitato alla presentazione della domanda di accertamento di compatibilità paesaggistica.

Si ricorda inoltre che La Circolare n. 71/2018 del 12 Gennaio 2018 della Procura della Repubblica a firma del Procuratore Dott. Gian Luigi Fontana, all'art. 9, punto 73 prevede che in caso di conclusione del procedimento, con emissione di provvedimento, sia di conformità, che di compatibilità paesaggistica, l'Ufficiale di Polizia Giudiziaria presente presso l'Ente, trasmetta alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, Comunicazione di Notizia di Reato (CNR) rispetto agli abusi edilizi/paesaggistici commessi. Pertanto verrà recapitata al responsabile della realizzazione degli abusi stessi, una comunicazione da parte della Polizia Locale, rispetto al diritto di difesa, per la nomina del difensore, e per l'elezione del domicilio.

QUANDO :  

Negli orari di apertura al pubblico presso l'ufficio protocollo

TEMPI :  

180 gg.

COSTI :  

€ 150,00 diritti di segreteria, una marca da bollo da € 16,00 da apporre sull'istanza.
Inoltre verrà comminata una sanzione commisurata alla tipologia di intervento eseguito in assenza o difformità da titolo abilitativo, ai sensi del Regolamento comunale per la quantificazione delle sanzioni paesaggistiche, approvato con Delibera C.C. n. 9 del 29/03/2011

RESPONSABILE :  

arch. Rosalba Russo

Versione Stampabile Versione Stampabile