Iscrizione di cittadini UE nelle liste elettorali aggiunte per il rinnovo del Parlamento Europeo  

CHE COSA E' :  

L'esercizio del diritto di voto dei cittadini UE residenti in Italia è subordinato all'iscrizione nelle Liste Elettorali Aggiunte per l'elezione del Parlamento Europeo, previa presentazione di domanda entro il novantesimo giorno antecedente la data fissata per la consultazione elettorale.
Ovviamente è fatto divieto di duplicazione del voto, e pertanto - una volta iscritti nelle Liste aggiunte del paese ospite - gli elettori NON potranno più esercitare il diritto di voto in patria.
Non sono consentite ammissioni al voto per la presentazione di domande oltre in termini stabiliti.

 Possono presentare domanda i cittadini maggiorenni, in possesso di diritti politici (ovvero che non abbiano riportato condanne penali che implichino la perdita del diritto elettorale) residenti nel Comune di VANZAGHELLO ed appartenenti ai seguenti Stati:

AUSTRIA - BELGIO - BULGARIA - CIPRO - CROAZIA - DANIMARCA - ESTONIA - FINLANDIA - FRANCIA - GERMANIA - GRECIA - IRLANDA - LETTONIA - LITUANIA - LUSSEMBURGO - MALTA - PAESI BASSI - POLONIA - PORTOGALLO - REGNO UNITO - REPUBBLICA CECA - ROMANIA - SLOVACCHIA - SLOVENIA - SPAGNA - SVEZIA - UNGHERIA
 


DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO ELETTORALE


A CHI RIVOLGERSI :  

 

• Katia Marcante


COSA OCCORRE FARE PER :  


Nella domanda (vedi allegato a fondo pagina) oltre a Nome Cognome, Luogo e Data di nascita, dovranno essere espressamente dichiarati, nella forma prevista per la presentazione di istanze e dichiarazioni alla pubblica amministrazioni dall'art. 38 del Dpr 445/2000:

•la cittadinanza

•la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto e la richiesta di iscrizione nelle Liste Aggiunte per il Parlamento Europeo

•l'attuale residenza nel comune, nonché l'indirizzo nello stato di origine e la località/circoscrizione dello stato membro nelle cui liste l'elettore era iscritto in occasione delle ultime elezioni europee

•il possesso della capacità elettorale nello stato di origine

•di NON avere a carico alcun provvedimento giudiziario, penale e civile che comporti per lo Stato comunitario di appartenenza la perdita del diritto

Dovrà essere allegata copia fotostatica di un documento di identità.



Iscrizione



L'ufficio elettorale provvederà all'istruttoria necessaria per verificare l'assenza di cause ostative all'esercizio del diritto di voto, acquisendo le necessarie certificazioni presso il Casellario Giudiziario e la Questura.

L'avvenuta o la mancata iscrizione nelle Liste Aggiunte verrà comunicata agli interessati. E' ammesso ricorso contro la mancata iscrizione.



L'accoglimento della domanda è inoltre comunicato al Ministero dell'Interno che attraverso il Ministero degli Esteri la rende nota all'autorità competente dello Stato Estero di appartenenza per la cancellazione delle Liste Elettorali di quello stato.


QUANDO :  

Il Voto
Gli elettori iscritti nelle liste aggiunte votano nel seggio nella cui circoscrizione territoriale risiedono.
E' previsto il rilascio di Tessera Elettorale valida per la sola elezione del Parlamento Europeo sulla quale è indicato il numero identificativo e l'indirizzo della sezione elettorale ove esercitare il diritto di voto.
Per l'esercizio del voto è necessaria l'esibizione di documento di riconoscimento.

Presentazione di candidature
L'iscrizione nelle Liste Elettorali Aggiunte consente al cittadino comunitario di presentarsi come candidato, all'atto della presentazione della candidatura, oltre alla documentazione richiesta ai cittadini italiani dovrà essere dichiarato:

•la cittadinanza e l'attuale residenza
•il comune/circoscrizione dello Stato di origine nelle cui liste è eventualmente iscritto
•di NON essere candidato e che NON presenterà la sua candidatura per la stessa elezione del Parlamento Europeo in un altro stato dell'Unione, allegando una certificazione dell'autorità competente dello stato di origine dalla quale risulti che l'interessato gode del diritto all'elettorato passivo o che non risulta decaduto da tale diritto
La Corte d'Appello comunicherà alle competenti autorità dello stato di appartenenza i nominativi di coloro che hanno presentato la propria candidatura in Italia.

RESPONSABILE :  

Maurilio Zocchi

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile